Finito l’incubo delle Poste a singhiozzo

Le Poste di Tignale: ristabilita l’apertura sei giorni a settimana
Le Poste di Tignale: ristabilita l’apertura sei giorni a settimana

Con l’anno nuovo i servizi postali a Tignale tornano alla normalità dopo un periodo di profondi disagi e anche di legittime rimostranze da parte dei cittadini e del Comune nei confronti dell’azienda. Richieste recepite: l’altro ieri Poste Italiane ha comunicato che da lunedì prossimo sarà ripristinata la piena funzionalità l’ufficio di via Europa e la riapertura per sei giorni alla settimana con i consueti orari. Si conclude quindi nel migliore dei modi una vicenda che si trascinava da diversi mesi. Lo scorso anno infatti all’epoca del lockdown primaverile, l’offerta dell’ufficio postale venne ridotta a giorni alterni giustificando il provvedimento a causa dell’emergenza sanitaria. Da qui erano originate le ripetute richieste del sindaco del Comune di Tignale Daniele Bonassi, l’ultima dieci giorni fa, per ripristinare l’apertura giornaliera dell’ufficio postale con la stessa operatività del periodo pre pandemia. «C’è soddisfazione per la decisione di Poste Italiane di garantire il servizio sei giorni a settimana – commenta il sindaco di Tignale, Daniele Bonassi – soprattutto perché dopo la chiusura dello sportello nell’unica banca presente in paese, la situazione era davvero diventata insostenibile per la popolazione, costretta a sobbarcarsi per le incombenze amministrative circa 20 chilometri di strade montane per raggiungere i Comuni limitrofi di Gargnano, Tremosine e Limone». •

L.SCA.