CHIUDI
CHIUDI

20.04.2019

Gardesana, venerdì di passione per il traffico

Le due automobili coinvolte nell’incidente sotto la galleriaIl traffico in coda attende la rimozione dei veicoli incidentati
Le due automobili coinvolte nell’incidente sotto la galleriaIl traffico in coda attende la rimozione dei veicoli incidentati

Benvenuti sulla Gardesana. Nemmeno il tempo di iniziare il lungo week end pasquale che la strada è incappata in un incidente dalle conseguenze letali per il traffico, costretto a estenuanti code. Colpa di un frontale da brividi che avrebbe potuto avere conseguenze assai peggiori. Una 53enne di Tignale salva per miracolo e uno degli occupanti dell’auto investitrice ricoverato in eliambulanza con codice rosso all’ospedale Civile di Brescia. Auto, camion e bus turistici bloccati, traffico impazzito. Insomma, davvero un venerdì di Passione per la viabilità in alto Garda. Lo schianto è avvenuto alle 6.30 all’interno della galleria dei Ciclopi, luogo ormai tristemente noto in tutto il comprensorio, poco prima del bivio di Tignale per chi procede da Gargnano: 655 metri di tunnel che finiscono con un’improvvisa doppia curva a gomito dopo il rettilineo in leggera discesa. Qui con scadenza impressionante, continuano a ripresentarsi incidenti più o meno gravi. Come ieri mattina appunto quando una Citroex Xara con a bordo quattro giovani di nazionalità egiziana che procedeva in direzione nord del lago, per cause ancora in corso di accertamento, ha invaso la corsia opposta scontrandosi contro una Opel condotta da una donna di Tignale. NEL BREVE volgere di una manciata di Limone sono giunti tre mezzi di soccorso, i Volontari della Croce Bianca di Limone, i Volontari del Garda del presidio di Gargnano e l’Anc da Roè Volciano. Poco più tardi anche l’eliambulanza che ha prelevato un 21enne egiziano in condizioni più gravi per trasportarlo in codice rosso all’ospedale Civile di Brescia. Solo botte e contusioni per la donna al volante della Opel così come per l’altro ventenne che viaggiava a bordo della vettura investitrice occupata dai ragazzi egiziani. Sul posto per i rilievi una pattuglia della Polizia stradale e i Vigili del Fuoco effettivi di Salò per la bonifica del teatro dell’incidente. Solo intorno alle 8.15, dopo che la Citroen dei ragazzi era stata spostata sul lato opposto della carreggiata, la corsia verso sud del lago, il traffico ha potuto riprendere lentamente a scorrere a senso unico alternato. «Cominciamo bene la stagione con la Gardesana» ha sarcasticamente commentato il direttore del Consorzio turistico Garda Lombardia bloccato anch’esso per ore nel traffico. Peggior modo di prepararsi alla Pasqua non poteva esserci: come da copione è bastato un incidente come quello di ieri per bloccare l’unica via di collegamento dei borghi gardesani da Salò a Riva del Garda, creando code chilometriche in entrambi i sensi di marcia. Si continuerà purtroppo così ancora chissà per quanto tempo, rimanendo in ostaggio di una strada inaugurata nel 1931. Aspettando il tanto agognato tunnel sulla Gardesana a nord di Gargnano destinato a bypassare proprio le prime tre gallerie, la d’Acli (929m), Eutenia (66m) e Ciclopi (655m), ormai autentici imbuti. •

Luciano Scarpetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1