CHIUDI
CHIUDI

20.07.2019

Alto Garda, c’è l’accordo Salva la pediatria di base

Soddisfatte 510 famiglie
Soddisfatte 510 famiglie

Rimarrà attivo in alto Garda il servizio della pediatra di base. Nel pomeriggio di ieri la notizia è stata confermata da ATS ai sindaci di Gargnano, Tignale, Tremosine e Limone rimbalzando in pochi minuti nelle case di tante famiglie. Tutte ormai rassegnate (circa 510) ad effettuare una nuova scelta tra i pediatri disponibili in zona, nella fattispecie i più vicini con lo studio a Toscolano Maderno e Salò, dopo la cessazione dell’attività il 15 luglio, della pediatra in servizio ai poliambulatori di Gargnano. «LA REGIONE – spiega soddisfatto il sindaco di Gargnano Giovanni Albini - ha classificato in deroga come zona disagiata l’area dei Comuni di Gargnano, Tignale, Tremosine e Limone. Condizione necessaria per partecipare al bando che dall’inizio di agosto garantirà ancora per i prossimi anni, una pediatra agli ambulatori di Gargnano». Per la cronaca due pediatre residenti a Limone e Tremosine sarebbero già interessate a partecipare alla selezione. «Bisogna ringraziare la Regione che ha recepito le preoccupazioni di una vasta area territoriale come la nostra», ricorda anche il sindaco di Limone Antonio Martinelli. © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1