Il Vittoriale festeggia gli spazi riconquistati

Dai Loggiati al Parlaggio nuovi spazi da scoprire al Vittoriale degli Italiani
Dai Loggiati al Parlaggio nuovi spazi da scoprire al Vittoriale degli Italiani
Dai Loggiati al Parlaggio nuovi spazi da scoprire al Vittoriale degli Italiani
Dai Loggiati al Parlaggio nuovi spazi da scoprire al Vittoriale degli Italiani

Per festeggiare l’avvio di «GardaLo!», domenica l’ingresso al Parco del Vittoriale degli Italiani sarà gratuito. Tutto è pronto nella casa museo a farsi palcoscenico dell’edizione pilota del primo festival culturale della sponda lombarda del lago di Garda, al via quest’anno a Gardone Riviera da venerdì fino a domenica. Al netto del ricco programma di eventi (www.gardalo.it) il Vittoriale lo fa con l’apertura di spazi per la prima volta accessibili al pubblico. «Riconquiste», volute dal presidente Giordano Bruno Guerri, che saranno inaugurate domani primo giorno di festival. I nuovi spazi includono: la nuova Bottega del Vittoriale, che offrirà ad appassionati, visitatori e turisti tutti i prodotti dannunziani pensati e realizzati dal Vittoriale nel corso degli anni (tra questi, olio, vino, alloro, t-shirt), l’accesso alla platea dell’anfiteatro, pronto ad accogliere spettacoli teatrali e concerti nelle sere a seguire e per tutta la stagione estiva, per raggiungere direttamente Casa Cama, che diventa anche con il suo giardino un laboratorio per ragazzi. Per ultimo, ma non per ultimo, i Loggiati, dai quali si gode la vista più bella sul lago, e la copia della Vittoria alata dei Civici musei di arte e storia di Brescia, commissionata da Gabriele d’Annunzio allo scultore Renato Brozzi, senza ali e senza clipeo, ora restaurata. Le inaugurazioni di domani introdurranno idealmente ospiti e visitatori a «GardaLo!», al via alle 19 sulla Nave Puglia con il primo appuntamento dal titolo «La storia saremo noi», a cura di Giovanni Iozzia per la sezione Innovazione. Pietra miliare nella storia del Vittoriale sarà soprattutto la ritrovata accessibilità di spazi prima proibiti: «La caduta delle catene che hanno sempre impedito l’accesso alla platea del Parlaggio e a Casa Cama, l’apertura dei Loggiati e della Bottega del Vittoriale – afferma il presidente della Fondazione, Giordano Bruno Guerri - rendono interamente percorribile tutto il Vittoriale, e sono anche il simbolo della futura crescita di GardaLo!. Nei progetti deve diventare GardaGa!, un grande festival diffuso sulle tre sponde del lago». •. L.Sca.