La «Turnaria» brilla con l’oro verde

Extravergine: il Garda eccelle
Extravergine: il Garda eccelle

Nonostante una stagione da dimenticare, quella 2019, con cali produttivi generali stimati oltre l’80%, alla latteria Turnaria oleificio biologico di Tignale l’assemblea sociale ha deliberato un utile a bilancio di 42 mila euro. «Merito della scelta di conservare l’olio biologico prodotto nell’annata precedente sotto azoto - spiega il presidente Battista Berardinelli - metodologia che ha consentito di vendere il nostro prodotto nello spaccio di Gardola». Costituita il 1 maggio 1904, la Turnaria ha riconvertito l’attività dalla trasformazione del latte alla trasformazione delle olive nel 1994 e ora grazie all’apporto di 156 soci, la società gestisce in comodato d’uso gratuito circa 10 mila piante su 13 mila dell’intero territorio comunale, registrando grandi apprezzamenti per la quantità e la qualità di olio prodotto. Non è infatti un caso che a Tignale sia concentrato il 10% di tutto l’olio biologico prodotto in Lombardia. Bilancio positivo e futuro in crescita verrebbe da aggiungere, e nuove “buone pratiche da implementare, grazie al comodato d’uso decennale di una limonaia privata abbandonata alla frazione di Piovere da ristrutturare con agriturismo diffuso. •

L.SCA.

Suggerimenti