CHIUDI
CHIUDI

21.11.2020

«Le decisioni non spettano alla Regione»

«É fuori luogo tirare in ballo il Pirellone sul depuratore del Garda. Secondo la normativa, la Regione non ha alcun potere né sull’individuazione né sulla progettazione dei sistemi di collettamento e depurazione del servizio idrico integrato, che spettano invece ad altri soggetti. E, tanto meno, la Regione può avere un potere sostitutivo». LO AFFERMA l’assessore regionale al Territorio, Pietro Foroni, rispondendo all’affondo del consigliere del M5S Ferdinando Alberti, che da tempo invoca una modifica della legge regionale a misura di «bacino idrografico». «Sono altri gli enti competenti in materia», ribadisce Foroni, che torna a sottolineare «l’impellente necessità di realizzare l’opera. L’auspicio è che chi ne ha la competenza faccia la propria parte, assumendosi le proprie responsabilità e senza perdere tempo prezioso in sterili polemiche».

C.REB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1