CHIUDI
CHIUDI

19.09.2020

Lo «sprint» dei veronesi per il progetto esecutivo

L’Azienda Gardesana Servizi ha affidato la progettazione esecutiva del primo lotto del nuovo collettore del Garda sulla sponde veronese al Raggruppamento temporaneo di professionisti con capogruppo HMR Ambiente Srl. Il tratto interessato dalla progettazione esecutiva è quello che prevede la manutenzione straordinaria del collettore fognario tra gli impianti di sollevamento di Villa Bagatta nel Comune di Lazise e località Ronchi a Castelnuovo del Garda. Segmento da 10 milioni di euro. «Grazie a questo affidamento - sottolinea il presidente di AGS Angelo Cresco - contiamo di rispettare la road map per realizzare il nuovo collettore che ci porterà ad aprire i primi cantieri ad inizio dell’anno prossimo. In vista della partenza dei lavori, Ags si impegna a coinvolgere i sindaci, gli albergatori, le associazioni di categoria e i cittadini nella comunicazione e nella condivisione dell’importanza di questo progetto, fondamentale per il territorio». •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1