CHIUDI
CHIUDI

20.03.2019

Auto si ribalta: gravissimo un 24enne

Quel che restava dell’automobile dopo il tremendo incidente
Quel che restava dell’automobile dopo il tremendo incidente

Lo schianto terribile allo scoccare della mezzanotte: l’auto che finisce fuori strada e si ribalta, distrutta in un groviglio di lamiere. Il ragazzo alla guida, 24 anni, residente a Lonato, è ricoverato in gravissime condizioni al Civile, in prognosi riservata e con profonde lesioni alla testa, non ancora fuori pericolo. Di fianco a lui c’era anche la fidanzata, appena 20enne: meno gravi i suoi traumi, ma comunque un ricovero d’urgenza alla Poliambulanza e una prognosi di circa 90 giorni. Tutto è successo in una manciata di secondi, lunedì sera: forse per un colpo di sonno, lungo la Sp578 in territorio di Sedena il 24enne alla guida ha perso il controllo della sua Toyota, che è finita rapidamente fuori strada e si è ribaltata a gran velocità dopo aver centrato il dislivello stradale con il paraurti anteriore. A ruote all’aria, e completamente distrutta: a quanto pare è stato un automobilista di passaggio a dare l’allarme al 112. La centrale operativa ha inviato le ambulanze del Cosp di Bedizzole e di Valtenesi Soccorso, l’automedica di Gavardo, l’elisoccorso decollato da Brescia, i vigili del fuoco di Desenzano, una pattuglia dei carabinieri di Bedizzole. I DUE GIOVANI sarebbero scesi da soli dall’auto, con l’aiuto dei soccorritori, ancora coscienti ma sotto shock: le condizioni del ragazzo alla guida sono però rapidamente peggiorate, trasferito in ospedale in elicottero, atterrato a poca distanza grazie alle segnalazioni luminose (con torce e lampeggianti) dei pompieri. Il conto dei traumi riportati è purtroppo pesantissimo: varie fratture al volto, un trauma cranico profondo con possibili lesioni cerebrali. È stato soccorso che già era in un bagno di sangue, ma ancora cosciente: in pochi attimi ha perso i sensi. I rilievi sono stati affidati ai carabinieri. Un altro tremendo incidente, a meno di tre giorni dallo schianto che è costato la vita ai giovani Marco Cioccarelli (oggi i funerali) e Alessandro Giuliani, morti venerdì notte al confine tra Carzago e Bedizzole, a pochi chilometri di distanza. •

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1