CHIUDI
CHIUDI

17.04.2019

«Facebook non
è più un social
per giovani»

I ragazzi del laboratorio di scrittura dell’Itis «Cerebotani» di Lonato
I ragazzi del laboratorio di scrittura dell’Itis «Cerebotani» di Lonato

Facebook non è più un «social» per giovani, o almeno non per giovanissimi. Il dato chiaro è che sono soprattutto loro ad allontanarsi sempre più dalla piattaforma social più diffusa al mondo (quasi 2 miliardi e mezzo di utenti attivi). Gli under 18 preferiscono districarsi nelle Stories di Instagram, comunicare con Whatsapp, condividere con Youtube, ma snobbano Fb. È il dato che emerge dall’inchiesta su uso e abuso dei social network che ha coinvolto gli studenti dell’Itis «Cerebotani» di Lonato. IL 100% dei ragazzi intervistati utilizza sempre, o quasi, Whatsapp e Youtube, il 98% utilizza Instagram, ma solo il 36% è attivo su Facebook. Non solo: tra chi ancora usa «Fb», il 60% è già maggiorenne, tra i 18 e i 19 anni, il 40% ha invece 17 anni, ma nessun under 17, tra gli intervistati, è interessato a Facebook. Il metodo d’indagine è un questionario realizzato dagli studenti del laboratorio di scrittura dell’Itis, quest’anno alla seconda edizione nell’ambito dei Progetti Pon, coordinato dalla professoressa Lucia Trane e con la supervisione del dirigente Vincenzo Falco. Ai partecipanti, un campione significativo dai 14 ai 19 anni, dalle prime alle quinte, è stato chiesto di rispondere (sinceramente) sui tempi di utilizzo giornaliero dei 12 social network più diffusi.

I RISULTATI: dei 12 social sono solo 7 quelli effettivamente utilizzati dai ragazzi: Facebook (ma da pochi) Instagram, Youtube, Whatsapp, Skype, Telegram e Snapchat. In termini percentuali il 100% degli intervistati usa Whatsapp e Youtube, circa il 98% Instagram, il 36% Facebook, il 28% Telegram, il 21% Skype, il 7% Snapchat. Altro quesito importante: quanto tempo sono connessi i ragazzi, ogni giorno? La celebre «media del pollo» (tra tutti e quattro i social) fa 108 minuti. Ma approfondendo i dati si legge che Facebook viene utilizzato 49 minuti al giorno, Instagram 95 minuti, Youtube 98 minuti, Whatsapp addirittura 191 minuti (insomma, più di tre ore). A proposito di web: martedì 30 aprile, e proprio al Cerebotani di Lonato, è in programma un incontro su cyber-bullismo e pericoli della rete, organizzato insieme alla Polizia postale.

Alessandro Gatta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1