CHIUDI
CHIUDI

03.01.2020

La bolletta dei rifiuti è virtuosa

Giuseppe Berthoud
Giuseppe Berthoud

Il Consiglio comunale di Bedizzole vara la manovra finanziaria comunale che punta sul contenimento della pressione fiscale. Tasi, Imu, Irpef nel 2020 rimarranno invariate, la Tari scenderà di una percentuale compresa tra l'1 ed il 4 per cento. L'assessore al bilancio Giuseppe Berthoud ha illustrato al Consiglio comunale che la Tasi, la tassa sui servizi, a Bedizzole vale 485.000 euro, cifra destinata a restare invariata. La cifra è destinata per 55.000 alla manutenzione scolastica, per 380.000 all'illuminazione pubblica, per 46.100 alla manutenzione delle strade. Non cambia nemmeno l'Imu che consentirà al Comune di incassare 1.852.000 euro al netto di quanto versato nelle casse dello Stato per il consolidamento delle finanze, di quanto restituito dallo stesso e del fondo di solidarietà. Berthoud ha voluto sottolineare come vi sia una contraddizione nella definizione dell'Imu ossia dell'imposta municipale propria dei contribuenti in quanto buona parte di quanto incassato per complessivi 3.735.624 euro va nelle casse nazionali, circa un milione e mezzo. Anche l'addizionale comunale Irpef, cosi come la Tasi, rimane uguale a quella dello scorso anno e porterà nelle casse comunali 782.000 euro versate da 8314 dichiaranti. Confermata l'esenzione per i 3545 bedizzolesi con un reddito inferiore ai 15.000 euro, in netta prevalenza pensionati e dipendenti, ma anche qualche lavoratore autonomo. La Tari è interamente a carico dei cittadini, pertanto quanto speso viene ripartito sulle utenze domestiche e non domestiche. Nel 2018 i bedizzolesi hanno prodotto 4645 tonnellate di rifiuti differenziati rispetto alle 4.228 del 2017, mentre quelli indifferenziati sono passati da 1.189 a 1.280 tonnellate. Differenziata in crescita al 78,40%, rispetto al 78,05% dell'anno precedente e al 73,98 della media provinciale. Con il nuovo appalto è previsto un risparmio per un costo complessivo (escluse le esenzioni) di 1.110.000 a fronte dei 1.185.000 che permetterà alle 5100 utenze domestiche e alle 870 non domestiche un taglio sulla bolletta dall’1 al 4% e del 3%. •

N.ALB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1