CHIUDI
CHIUDI

22.08.2019

Maggioranza extra large addio

Nonostante il feeling con l’esecutivo Silvia Razzi resta all’opposizione
Nonostante il feeling con l’esecutivo Silvia Razzi resta all’opposizione

Silvia Razzi, leghista della prima ora e transfuga in Fratelli d’Italia, resterà all’opposizione di Lonato. Una svolta che getta una mano di scolorina sulle polemiche estive. Dopo una prima convocazione per lunedì sera andata a vuoto per mancanza del numero legale, il Consiglio comunale è tornato a riunirsi l’altra sera. La convocazione era stata chiesta dagli esponenti di minoranza Daniela Carassai, Rossella Magazza, Flavio Simbeni, Andrea Locantore e Paola Perini. Al centro del dibattito il caso di Silvia Razzi. Lo scorso 29 luglio il sindaco Roberto Tardani aveva dato lettura di una lettera in cui Silvia Razzi esprimeva il pieno appoggio all’esecutivo. Il ventilato passaggio dell’esponente dell’opposizione nelle fila della maggioranza aveva innescato un vortice di polemiche. Il presidente del Consiglio, Nicola Ferrarini ha precisato tuttavia che Silvia Razzi continuerà a sedersi tra i banchi di Lonato Oggi, la lista civica con cui è stata eletta nel 2015 grazie a 976 voti. Non andrà a costituirsi quindi nessun gruppo consiliare di Fratelli d’Italia come lasciava presagire lo smarcamento dalla minoranza di Silvia Razzi. Michele Vitello con una lettera ha chiarito che «pur essendo iscritto a Fratelli d’Italia e condividendone i valori, non rappresento in aula il partito. Sono stato eletto nella lista civica Bocchio per Lonato che continuerò a rappresentare in maggioranza insieme al consigliere Ferruccio Scarpella e all’assessore Michela Magagnotti». Assente, in aula il sindaco Roberto Tardani con un documento ha chiuso il caso: «Non vi sono stati e ne ve ne saranno in quest’ultimo anno di mandato allargamenti di maggioranza». Dunque Silvia Razzi pur appoggiando la maggioranza rimane formalmente all’opposizione. •

R.DAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1