CHIUDI
CHIUDI

25.10.2019

Investimenti crac,
indagati due
ex sindaci

L’ulivo fotovoltaico al Crociale,  simbolo di «Manerba Investimenti»
L’ulivo fotovoltaico al Crociale, simbolo di «Manerba Investimenti»

Per il crac della «Manerba Investimenti», il pm Fabio Salamone ha chiuso le indagini preliminari e depositato al gup la richiesta di rinvio a giudizio per sette ex amministratori, fra i quali i due ex sindaci Isidoro Bertini e Paolo Simoni. E proprio ieri il gup ha aggiornato al 26 novembre l’udienza preliminare dove si deciderà se prosciogliere o andare al processo. LA MANERBA Investimenti srl, lo ricordiamo, era una società municipalizzata fondata nel 2005 e messa in liquidazione già dal 2009, ma dichiarata ufficialmente fallita solo nell'estate del 2012. Nella sua breve esistenza, tra le due amministrazioni comunali di Bertini e di Simoni, l'azienda aveva accumulato debiti per oltre 3,6 milioni di euro. Negli anni si era contraddistinta per investimenti nei settori immobiliare e delle energie rinnovabili (al Crociale campeggia ancora l'ulivo a pannelli con scritto «Manerba città del Sole»). Investimenti che però, non erano andati a buon fine. Sette anni fa la Corte dei Conti aveva rigettato la richiesta di concordato preventivo avanzata dal Consiglio comunale. Poi il fallimento, quindi la lunga «pagina» giudiziaria, ancora aperta «FINALMENTE - commenta sereno l’ex sindaco Bertini, che della srl era stato presidente - sapremo come andrà a finire questa vicenda: abbiamo la massima fiducia nella giustizia e nella magistratura. La vicenda è complessa - ricorda Bertini - ma abbiamo la coscienza a posto: tutti hanno agito correttamente». Simoni era stato invece vicepresidente del Cda quando era anche assessore al bilancio nella Giunta di Maria Speziani, ma si dimise da entrambe le cariche del 2006. Quando poi Simoni divenne sindaco nel 2009, e Bertini passò all'opposizione, non mancarono durissimi e reciproci scambi di accuse. •

Alessandro Gatta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1