CHIUDI
CHIUDI

18.11.2019

Municipio, il futuro è un’ipotesi

Il municipio di San Felice: il contratto di affitto scadrà nel 2021
Il municipio di San Felice: il contratto di affitto scadrà nel 2021

Tutto è ancora possibile per il municipio di San Felice, dal 1993 negli spazi di Palazzo Rotingo (di proprietà della parrocchia) e il cui contratto di locazione scade nel 2021: il sindaco Simone Zuin non esclude nemmeno l’ipotesi di acquistare l’immobile. “Non ho mai parlato di una impossibilità di procedere all’acquisto – spiega – ma di certo sarà impegnativo per le casse comunali, anche a fronte di altri investimenti, ma non escluso a priori». La scadenza del contratto è ancora lontana, ma come specificato dall’amministrazione comunale qualche giorno fa, il rinnovo andava trattato ancora a febbraio: «Sul futuro della sede comunale ciò che abbiamo detto e scritto è semplice - continua Zuin - : incontreremo la proprietà per capire quali opzioni propone, e decideremo con l’intera comunità quale strada percorrere. Perché la sede comunale è la casa di tutti i cittadini, e non solo degli amministratori». Comunque vada, nessuno sfratto in vista: «Non mi risulta - dice ancora il sindaco - che la proprietà, con la quale non abbiamo ancora avuto alcun contatto, abbia questa intenzione». Quindi non ci sarà bisogno nemmeno di uno spostamento al palazzo ex Monte di Pietà, ipotesi suggerita da Bresciaoggi: «Non abbiamo mai pensato di spostare la casa comunale all’ex Monte di Pietà - conclude Zuin - in quanto non praticabile”. Palazzo Rotingo è un pezzo di storia del paese, da sempre nel cuore dei suoi abitanti: edificato nel XVIII secolo, prende il nome da un’antica famiglia salodiana. Per oltre due secoli è stato un’abitazione privata, poi adibito a scuola media dal 1974 al 1989: da poco più di un quarto di secolo accoglie la sede del municipio. •

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1