CHIUDI
CHIUDI

15.05.2019

Nel centenario di Fiume il mito di D’Annunzio ritorna a «fare scuola»

Studenti al Vittoriale nel centenario dell’impresa fiumana
Studenti al Vittoriale nel centenario dell’impresa fiumana

Aria frizzante di fine stagione ieri mattina al Vittoriale di Gardone Riviera, invaso da legioni di studenti in gita. Non tutti allo stato «brado»: nell’auditorium molte scolaresche erano impegnate nella presentazione dei progetti didattici che hanno animato l’anno scolastico. LA PASSIONE per l’acqua di D’Annunzio è stata protagonista nella prima parte della mattinata di rappresentazioni sceniche ed elaborati multimediali proposti dai giovani alunni delle scuole locali e del Trentino. Tema dominante la seduzione dell’acqua «pazza e savia», della pioggia, del mare, della nave, del viaggio, simboli della poetica D’Annunziana, con riadattamenti teatrali della celeberrima poesia «Pioggia nel pineto». Nella seconda parte spazio invece al racconto del progetto triennale «D’Annunzio, Fiume e il Mare». In occasione del primo centenario dell’impresa fiumana, la fondazione del Vittoriale ha voluto promosso la riscoperta di un affascinante e per certi versi ancora poco conosciuto capitolo del novecento, capace di fondere giovinezza e impegno politico, patriottismo e rivoluzione, del culto dannunziano della bellezza e dell’innovazione culturale, politica e sociale. PER L’OCCASIONE erano presenti oltre 200 studenti provenienti da scuole e licei di Lombardia, Liguria, Trentino, Veneto e Fiume. Gli studenti del liceo Arnaldo di Brescia e del liceo Fermi di Salò, nell’ambito di alternanza scuola lavoro, hanno elaborato per il progetto «D’Annunzio, Fiume e il mare», schede didattiche su un percorso navale e fiumano al Vittoriale: dalla piazzetta Dalmata ai giardini privati del Vittoriale al Mas, alla nave Puglia, al mausoleo e al museo «D’Annunzio Eroe». Sempre in sfera bresciana, studenti dei licei Arnaldo di Brescia, Bagatta di Desenzano e Fermi di Salò hanno seguito corsi di formazione organizzati dal Vittoriale sui percorsi navale e fiumano, e nei mesi di giugno e luglio faranno da guide nel parco e nel Museo «D’Annunzio Eroe». La città di Fiume (il prossimo anno capitale europea della cultura) era rappresentata da un gruppo di studenti accompagnati dal preside del liceo.

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1