CHIUDI
CHIUDI

13.11.2019

No agli autobus «pollaio» Protesta a macchia d’olio

Autobus sovraffollati: sul Garda protestano studenti e genitori
Autobus sovraffollati: sul Garda protestano studenti e genitori

Autobus «pollaio» pieni zeppi di studenti, orari da rivedere, coincidenze mancate: la protesta di studenti e genitori ora si estende dalla Valtenesi fino a Desenzano. Sono infatti già numerosi i riscontri a seguito della prima giornata di raccolta firme, domenica scorsa a Moniga. Nelle ultime ore si sono uniti alla protesta anche mamme e papà di Carzago e Calvagese, oltre che alcuni genitori di Desenzano. In Valtenesi sono già diversi i punti fissi di raccolta firme: a Moniga alla biglietteria Pollini di piazza San Martino, a Manerba alla macelleria Da Stefano in via Marchesini, a Raffa di Puegnago dal parrucchiere Equipe Jo in via Nazionale. NEL DOCUMENTO che verrà consegnato tra poco più di un mese – si può firmare fino al 15 dicembre – si chiedono interventi sugli autobus scolastici definiti «super-affollati, con il conseguente pericolo per i viaggiatori, soprattutto minorenni», oltre che a modifiche sulle coincidenze di Salò e Padenghe per le linee da Desenzano a Salò, da Vestone a Salò, da Brescia a Portese, da Desenzano a Riva. Si chiede poi, nello specifico per Desenzano, la possibilità di prolungare la validità dell’abbonamento scolastico anche per le linee del trasporto urbano, senza gravare sulle tasche delle famiglie».

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1