CHIUDI
CHIUDI

13.02.2020

Oggi l’addio alla supermamma

Germana Giacomelli  Brizzolari
Germana Giacomelli Brizzolari

È il giorno dell’addio a Germana Giacomelli, 72 anni, conosciuta da tutti come la signora Brizzolari, il suo cognome da sposata. È stata la mamma di 5 figli naturali e di 8 adottati, ma soprattutto la «supermamma» di 108 fanciulli avuti in affido temporaneo. A Desenzano però era conosciuta anche per l’attività di forneria «Panedolcepizza» che, gestita con i figli e la sorella, è stata da sempre un punto di riferimento nel centro di Rivoltella e, tra gli anni 80 e 90, anche in un altro negozio nel centro di Desenzano. Per cinquant’anni ha dedicato la sua vita all’accoglienza e all’inclusione di minori in condizioni di disagio e di abbandono. Di recente, a seguito di un’indagine partita anche da un’inchiesta della trasmissione tv «Le Iene», aveva avuto il dispiacere di finita sotto indagine, con la sorella Fabrizia e un collaboratore, dalla procura di Mantova con l’accusa di presunti maltrattamenti. Accuse ancora tutte da dimostrare. Già nel 1995 le erano state rivolte accuse simili per la sua attività di accoglienza dei minori, ma era stata assolta. Ultimamente si era allontanata dalla struttura a Bande di Cavriana che ospitava i ragazzi e in cui viveva col marito Gianpaolo Brizzolari. Poi l’altro giorno un malore l’ha strappata alla vita. Era la super-mamma, instancabile e a volte severa, ma a detta di tutte le persone che la conoscevano con un grande cuore. La ricorda anche il sindaco di Desenzano Guido Malinverno: «Era conosciuta da tutti per la forneria di Rivoltella, molto frequentata dai residenti. Io la ricordo quando partecipavo con mio figlio alle gite domenicali organizzate dallo «Sci club» accompagnava i suoi ragazzi, con pazienza e amore e per permettere loro di fare un’esperienza felice» ha raccontato il primo cittadino. Premiata dal presidente Sergio Mattarella nel 2018 come «eroe della Repubblica», ha sofferto molto per essere passata in pochi giorni dagli onori alle accuse, restando comunque fiduciosa: era convinta che la giustizia, facendo il suo corso, avrebbe dimostrato, come già in passato, la sua innocenza. I funerali di Germana Giacomelli si terranno oggi alle 10 nella chiesa parrocchiale di Pozzolengo partendo dall’abitazione in località Bande di Cavriana. •

S.AV.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1