CHIUDI
CHIUDI

15.07.2020 Tags: Desenzano del Garda

Parcheggio selvaggio, piazza Cappelletti insorge

La protesta dei residenti per le vetture ferme  in piazza Cappelletti
La protesta dei residenti per le vetture ferme in piazza Cappelletti

Parcheggiare l’automobile nelle zone pedonali è un comportamento scorretto, pericoloso e purtroppo sempre più diffuso, ma in piazza Cappelletti a Desenzano ha ormai superato il limite di sopportazione. A lanciare il grido di allarme sono stati i cittadini che, attraverso i canali social e le segnalazioni in Comune hanno chiesto ripetutamente l’intervento della Polizia locale e del sindaco affinché «il disagio possa essere risolto al più presto». Piazza Cappelletti, che fino a pochi anni fa era un parcheggio, in seguito ai lavori di valorizzazione effettuati dalla precedente amministrazione è oggi un ampio spazio affacciato sul litorale, un abbraccio tra il lago e il centro storico quando il lungolago Cesare Battisti viene chiuso al traffico, circondato dai plateatici delle attività di ristoro e che offre ai più piccini la possibilità di giocare in libertà. I PARCHEGGI «selvaggi» sono tutti per futili motivi quali un acquisto veloce o un aperitivo e hanno già messo a rischio l’incolumità dei più piccoli che hanno rischiato di essere investiti. «Non è possibile rischiare in questo modo, le persone non rispettano le regole - ha commentato il padre di un bimbo che ha sfiorato il dramma - ho fatto notare all’automobilista che la piazza è pedonale, mi ha risposto che non era successo niente». La Polizia locale dal canto suo è intervenuta più volte sanzionando i trasgressori pur essendo impegnata su più fronti in una stagione notoriamente difficile. «Sono polemiche di parte che non fanno bene alla città che sta faticosamente cercando di ripartire - ha ribattuto il sindaco Guido Malinverno - non c’è nessuna emergenza il problema si è presentato sabato sera perché a seguito del diluvio i vigili erano impegnati e non hanno chiuso la strada». •

Silvia Avigo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1