CHIUDI
CHIUDI

23.09.2020 Tags: Toscolano Maderno

Parte l’affondo sul «degrado»

Il comitato Centro Comune: al via una petizione per il lungolago
Il comitato Centro Comune: al via una petizione per il lungolago

Passata la «festa» di un’estate in tono minore, con l’inizio delle scuole riprende puntuale a Toscolano Maderno anche la contrapposizione politica: riflettori puntati sull’abbandono rifiuti e la viabilità sul lungolago di Maderno. Richieste sul mantenimento «dell’ordine, della pulizia e della dignità di tutto il territorio» giungono dai consiglieri del gruppo Centrodestra Toscolano Maderno, Alessio Campanardi, Giuliano Ivan Capuccini e Teresa Maria Tranchida con lettera all’assessore all’ecologia e ambiente Francesca Mortari. «Un degrado generalizzato - sostiene il trio di minoranza -: il mantenimento dell’ordine non deve riguardare solo il lungolago ma anche il resto del Comune. Numerose segnalazioni ricevute da concittadini e visitatori evidenziano una situazione molto preoccupante - affermano - non solo dal punto di vista estetico ma anche della salute pubblica: i rifiuti abbandonati in particolare nelle frazioni possono essere esca per topi e cinghiali con conseguenti problemi che seguono». Sono situazioni vissute anche da altre parti del comprensorio, in Comuni dall’entroterra vastissimo che fanno delle vacanze eco sostenibili uno dei biglietti da visita. «Si pagano fior di soldi con la tariffa rifiuti, ma ultimamente l’ordine è completamente assente». Questa l’accusa. Proposte? «L’aumento del numero dei cestini incentivando la differenziata, posacenere nelle spiagge, aumento dei controlli per chi gettano rifiuti domestici, implementando il loro svuotamento nel fine settimana». Sul capitolo lungolago è invece il gruppo civico Centro Comune a proporre una raccolta firme per il ripristino del traffico veicolare del lungolago Zanardelli, tra il lido Azzurro e la località Bolsem, al platano secolare. •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1