CHIUDI
CHIUDI

16.01.2020

Per la ciclovia del Garda manca il progetto unitario

Il tratto di Limone della ciclovia
Il tratto di Limone della ciclovia

In dicembre ci si rallegrava sul Garda dopo l’approvazione in Giunta regionale lombarda dell’accordo di collaborazione con Veneto e Trentino per realizzare la Ciclovia del Garda. ripartendo la prima quota di finanziamento statale do 1,6 milioni di euro, assegnati dal Ministero delle Infrastrutture, di cui 538 mila alla Lombardia. MA QUAL È lo stato dell’arte di questa dorsale cicloturistica interregionale di circa 140 chilometri? Al netto di proclami e promesse, e dei tratti realizzati negli scorsi anni su iniziativa autonome dei singoli Comuni, il progetto unitario deve ancora vedere la luce. Emblematica è la risposta di un paio di giorni fa del presidente della Provincia autonoma di Trento, ente capofila delle tre regioni, Maurizio Fugatti, a un’interrogazione del Movimento 5 Stelle: «È in fase di costituzione il Tavolo composto da tecnici di Trentino, Lombardia e Veneto, tra i cui compiti c’è quello di individuare i tratti di ciclovia esistenti, in fase di progettazione e di esecuzione, per poter assolvere alle funzioni di coordinamento finalizzate al rispetto degli standard tecnici». Alto mare. Trento però ha già pronto il progetto esecutivo del tratto «Riva-Sottopasso del Ponale». Avviato anche l’appalto del primo dei tre lotti di ciclopista che da Riva del Garda si congiungerà con Limone, al confine tra le due Regioni, formando un tracciato di caratteristiche «quanto più possibile unitarie, compatibilmente col contesto». Il progetto della ciclovia del Garda denominato «Garda by Bike» avrà un costo complessivo per le nuove tratte da realizzare di circa 105 milioni di euro. Due terzi sono più o meno realizzati su percorsi già esistenti. I segmenti mancanti riguardano zone insidiose con tratti di costa a strapiombo sul lago, concentrati da Gargnano a Riva e in qualche punto fino a Malcesine, sulla sponda opposta.

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1