CHIUDI
CHIUDI

24.02.2019

Anpi e Forza Nuova, duello a distanza

Il presidio di Forza NuovaI carabinieri in tenuta antisommossa alla stazione di Salò
Il presidio di Forza NuovaI carabinieri in tenuta antisommossa alla stazione di Salò

«C’è la partita», ha provato a giustificare un ragazzo alla morosa ieri pomeriggio poco prima delle 15 transitando dalle parti della stazione degli autobus di Salò. No, niente a che vedere con la partita della Feralpi: il terzo reggimento Carabinieri Lombardia di Milano in assetto antisommossa sorvegliava l’annunciato presidio di Forza Nuova del Garda. «Basta degrado e stop alla delinquenza delle baby gang» era lo slogan più gettonato. Nemmeno a farlo apposta un paio d’ore prima proprio lì in stazione, un conducente del pullman diretto verso Brescia sarebbe stato aggredito da un giovane di colore dopo avergli intimato di scendere dal mezzo perché sprovvisto di biglietto. Secondo alcune testimoniante raccolte alla fermata, il ragazzo prima di scendere avrebbe anche alzato le mani contro l’autista dileguandosi poi in centro. «Da una decina di anni - lamenta Patrizia Revoltella, titolare da una decina d’anni della sartoria sotto i portici - la situazione è cambiata. Siamo stanchi di lavorare con la paura. Un paio di settimane fa io stessa ho sporto denuncia dopo essere stata spintonata da un giovane italiano». Di tutt’altro parere alcuni esponenti dell’Anpi medio Garda Salò, riuniti poco distante vicino al cinema Cristall per denunciare la strumentalizzazione politica e soprattutto il sindaco di Salò Gianpiero Cipani: «Non scherziamo, la situazione non è affatto fuori controllo. Carabinieri e Polizia locale pattugliano più volte al giorno la stazione - ribatte Cipani - e manifestazioni come questa contribuiscono solo a creare allarmismi». •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1