CHIUDI
CHIUDI

11.04.2019

Un «Turina» da professionisti Ma c’è l’incognita della serie B

Lo stadio «Lino Turina» di  Salò: sì all’adeguamento, ma in caso di promozione in serie B servirebbe di più
Lo stadio «Lino Turina» di Salò: sì all’adeguamento, ma in caso di promozione in serie B servirebbe di più

La Feralpisalò spenderà 820 mila euro per rifare l’impianto di illuminazione dello stadio «Lino Turina» e cambiare i 2.364 seggiolini. In cambio il municipio, che ne è proprietario, ha allungato la concessione della struttura dal 2027 a fine 2040. Il punto è stato approvato all’unanimità dal Consiglio comunale. DICE Aldo Silvestri, assessore allo sport: «Qualche settimana fa il nostro tecnico, Angelo Del Miglio, si è recato a Firenze con i dirigenti del club per discutere delle nuove normative sugli impianti. La Lega Pro richiede un adeguamento. A noi ha chiesto di rendere più potente l’illuminazione. Da qui la necessità di collocare 4 pali, spostandoli di 8 metri, e alzandoli, e acquistare nuova cabina e generatore. Riguardo ai seggiolini, non sono più regolari: ora serve uno schienale alto almeno 30 centimetri». «La Feralpisalò - prosegue Silvestri - avrebbe potuto cercare un altro stadio ma, essendo radicata qui, ha deciso di farsi carico dell’investimento. Verranno messi anche i fari necessari alla pista di atletica. In cambio concediamo la proroga della convenzione». «L’illuminazione è indispensabile per la serie C, altrimenti la Federazione non ci lascia più giocare», spiega il sindaco Giampiero Cipani. INEVITABILE la domanda: e se la Feralpisalò conquistasse la promozione in serie B? «Sarebbe un bel problema - rispondono Silvestri e Cipani - perché bisognerebbe portare la capienza a 5 mila posti, aggiungendone poco più di 2.600. C’è un progetto di massima, ma è tutto da studiare, ipotesi di là da venire». «L’investimento va ad arricchire lo stadio - aggiunge il capogruppo di centro destra, Gualtiero Comini-. Certo che sarebbe un’annata straordinaria se il Brescia salisse in A, e i verde blu in B». Negli ultimi anni la Feralpisalò ha messo ripetutamente mano al portafogli, sistemando spogliatoi, sala stampa, segreteria, infermeria, servizi, realizzando un salone hospitality da 152 metri quadri, mettendo l’erba sintetica di ultima generazione sul vicino campo «Carlo Amadei». Approvato all’unanimità anche l’investimento della Canottieri Garda, che si occupa di sport d’acqua (nuoto, canottaggio, vela) e del tennis: «La società ha deciso di spendere 50/60 mila euro per la copertura con un pallone pressostatico del campo - afferma l’assessore-. Abbiamo deciso di accettare la proposta, e di allungare la concessione dal 2026 al 2033». •

Sergio Zanca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1