CHIUDI
CHIUDI

30.09.2020

Sconti su tasse e imposte per i danni da lockdown

Le notizie, quelle buone per i residenti di Limone, arrivano dal consiglio comunale andato in scena ieri mattina alla sala congressi Daniele Comboni. Al netto della riconferma quest’anno delle tariffe Tari in vigore nel 2019, le attività turistiche che non hanno riaperto a causa della pandemia (una dozzina) avranno l’esenzione totale. Per tutte le altre che non hanno aperto nei tre mesi del lockdown, così come per i nuclei familiari, l’esenzione sarà del 25%. Per il Comune di Limone si tratta di 360 mila euro di mancati introiti che saranno coperti dall’avanzo di amministrazione 2019. come pure per i 210 mila euro dalla mancata applicazione dell’addizionale Irpef e dell’esenzione dei canoni di pubblicità e spazi pubblici per attività turistiche. «Nonostante tutto - affermano il sindaco Antonio Martinelli e il vice Franceschino Risatti - siamo riusciti a tenere invariati gli standard qualitativi dell’ambito scolastico e sociale». •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1