CHIUDI
CHIUDI

12.10.2019

Scuole avveniristiche e cattedre fantasma

Forse un giorno tutte le scuole saranno come la nuova elementare di Sirmione: l’energia la produrrà l’edificio stesso e ne consumerà pochissima, sfrutterà al massimo la luce naturale ma avrà un filare di alberi studiato appositamente per fare ombra ai lati più esposti nei mesi più caldi. Il massimo dell’ecologia, una scuola che farebbe esultare Greta Thunberg e che la Regione ha premiato con 5 dei 12 (dodici!!!) milioni di euro necessari per costruire questo assoluto prodigio dell’edilizia scolastica. Ma attenzione: bisognerà anche che chi sta al ministero e al provveditorato, poi, faccia in modo che questa scuola (e le altre) abbia gli insegnanti, divenuti rara avis. Perché in tutto il Bresciano, a ottobre, sono ancora tantissime le cattedre vacanti. Qui il paradosso: non si pretende che tutte le scuole siano «green» come quella di Sirmione. Si pretende che ci siano maestri e professori. È il minimo.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1