CHIUDI
CHIUDI

05.08.2020 Tags: Manerba del Garda

Settimana «corta»,
i genitori vanno
al Tar

La scuola al tempo del Covid: in Valtenesi «salta» la settimana lunga
La scuola al tempo del Covid: in Valtenesi «salta» la settimana lunga

«Quando abbiamo iscritto i nostri ragazzi a scuola lo abbiamo fatto proprio perché c'era l'offerta della settimana lunga, quella con le lezioni che dal lunedì al sabato si svolgono dalle 8 alle 13. Ora la direzione dell'Istituto comprensivo ha rimescolato tutto eliminando la possibilità di scelta e costringendo di fatto tutti a frequentare le lezioni con la “formula” della settimana breve, quindi dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14. Non ci sta bene». QUESTO IL MOTIVO che ha portato a ricorrere al Tar i genitori di alcuni dei ragazzi iscritti alla scuola primaria di secondo grado (nel prossimo anno scolastico frequenteranno la seconda e la terza media) dell'Istituto comprensivo Valtenesi di Manerba, che ha distribuito le classi di questo ciclo scolastico tra Manerba, Padenghe e San Felice. Con il ricorso i genitori chiedono che i giudici del tribunale amministrativo valutino, sospendendola o nella migliore annullandola, la delibera del Consiglio di istituto che nei primi giorni di lockdown, all'inizio dello scorso marzo, aveva cancellato la possibilità di scelta imponendo la settimana corta a tutti. Mercoledì scorso la vicenda è approdata al Tar. I giudici hanno fissato la data, quella del 7 ottobre, per discutere la domanda cautelare dei ricorrenti che chiedono il mantenimento anche della settimana lunga. Nel frattempo il Tar ha disposto la «pubblicazione sino alla definizione del giudizio nella home page del sito web dell’Istituto comprensivo Valtenesi, nella home page dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia e nella home page della Regione Lombardia» di un avviso contente il testo del ricorso «in considerazione dell’elevato numero dei soggetti cui estendere il contraddittorio, tutti i soggetti che esercitano la responsabilità genitoriale sugli studenti frequentanti la medesima classe dei figli dei ricorrenti». Istituto comprensivo e Ufficio scolastico, ricevuti entro i prossimi dieci giorni tutti i documenti, avranno 20 giorni per procedere alla pubblicazione sui propri siti. •

Paolo Cittadini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1