CHIUDI
CHIUDI

31.05.2019

Botta e risposta a colpi di sanpietrini

I «cubetti» attorno ai pini
I «cubetti» attorno ai pini

Volano gli stracci a Toscolano Maderno, con un duro botta e risposta tra maggioranza ed opposizione sulla riqualificazione del lungolago Zanardelli. Il fronte delle polemiche è sulla pavimentazione del lungolago in prossimità delle alberature. L’altro ieri l’arrivo di alcuni operai per sistemare la nuova pavimentazione dopo solo un mese dall’inaugurazione, seguita a sette mesi di lavori, ha ispirato l’attacco del centrodestra, critico «sulla sostituzione del fondo in calcestruzzo dove appoggiano i cubetti, con uno strato di sabbia in perenne assestamento». Pronta la replica della maggioranza: «In relazione a ipotetici primi dissesti nella pavimentazione rinnovata sul lungolago di Maderno - scrive la Giunta - l’amministrazione comunale vuole precisare all’attenta opposizione consigliare che l’intervento rientra in attività manutentiva già programmata. La posa su sabbia dei cubetti in prossimità delle alberature, realizzata al fine di un minor soffocamento dell’apparato radicale e per garantire una maggior flessibilità della pavimentazione, prevede all’inizio alcuni assestamenti». Dunque nessun dissesto imprevisto, ma anzi tutto come previsto, sostiene la Giunta. I lavori di restyling durati sette mesi hanno comportato un investimento di 985mila euro. Realizzato nel 2003, a distanza di 15 anni il lungolago presentava infatti una situazione in peggioramento, dovuta alle radici dei pini marittimi che deformavano il manto stradale e la ciclabile. «È singolare - scrive ora il sindaco Delia Castellini - che venga rilevata come una anomalia la programmazione delle attività manutentive nel nostro Comune: forse c’è ancora chi rimpiange periodi passati dove la manutenzione era considerata una inutile scocciatura. Oggi ne stiamo rilevando le conseguenze». Uno a uno e palla al centro quindi, ma l’impressione è che non finisca qui. •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1