CHIUDI
CHIUDI

18.06.2019

La musica riapre i cancelli di Villa Lucia

La bellezza mozzafiato di Villa Lucia, appartenuta ai Duchi Gonzaga
La bellezza mozzafiato di Villa Lucia, appartenuta ai Duchi Gonzaga

Sarà un’estate a tutta musica per Villa Lucia, la storica dimora di Maderno in via Benamati che per l’occasione aprirà per la prima volta il suo cancello al grande pubblico. È UNA SPLENDIDA dimora privata, con una storia luminosa e nobile, appartenuta in origine al convento dei Padri Serviti di San Pietro Martire: dall’interno del suo parco si comunicava direttamente con il convento. La villa venne acquistata nella metà del Seicento dai Gonzaga, la illustre e nobile famiglia dei duchi di Mantova che in quel periodo era ormai arrivata agli ultimi splendori della sua magnificenza, prima di avviarsi verso l’inesorabile declino del casato: nel 1708, con la morte dell’ultimo duca e la decadenza della famiglia dai titoli, tramontò il ducato di Mantova che entrò in possesso dell’Austria. E a breve anche la villa di Maderno, nel 1712, passò alla casa regnante austriaca. In epoche più recenti il palazzo è entrato nelle disponibilità di un commerciante di immobili, passando poi al conte Rizzardi e quindi ancora a privati. Adesso si presenta, per tutti, un’occasione quasi unica per scoprire le antiche e nobili bellezze di questo luogo, con la giornata speciale di apertura al pubblico. Nnei suggestivi spazi esterni caratterizzati per la scenografica scalinata e le antiche terrazze realizzate per contenere le limonaie, troveranno posto da giovedì 20 giugno, nell’ambito della rassegna musicale proposta dall’amministrazione comunale, quattro concerti, diversi l’uno dall’altro per generi e artisti coinvolti. Tutti a ingresso libero con inizio alle 21. Si inizia come premesso dopodomani con i suoni classici e le atmosfere che si rifanno alla musica soul-jazz o leggera, del Movi Trio con il loro repertorio di musiche del grande cinema dedicato alla rielaborazione e trascrizione di colonne sonore tratte dalle opere di grandi autori come Morricone, Rota, Williams e Piovani. Il 20 luglio si prosegue con il concerto corale del Giovane Coro Accanto diretto da Giampietro Bertella e con il Coro Note di Donna di Modena diretto da Roberto Guerra. Detto del 3 agosto con l’esibizione del sempre apprezzato coro Monte Pizzoccolo di Toscolano Maderno, il ciclo si chiude il 6 settembre con il gran Galà della lirica «Progetto voce» con i maestri Chiara Angella e Silvio Zanon. •

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1