CHIUDI
CHIUDI

18.02.2019

Rinasce la riva del lago «mangiata» dalle onde

La riva consolidata dai lavori
La riva consolidata dai lavori

Sono terminati nell’area verde alle porte di Maderno, tra la ciclopedonale e il lago, i lavori di consolidamento del litorale che era stato eroso e gravemente danneggiato dal moto ondoso durante i nubifragi di fine ottobre. GRAZIE AL LAVORO dei tecnici e dell’Autorità di bacino, l’area torna a disposizione dopo che per mesi tutta la zona era stata prudenzialmente transennata, per il pericolo di ulteriori cedimenti «profondi» del terreno e della caduta degli scogli frangiflutti. Il violento nubifragio che nell’ultima settimana di ottobre colpì tutta la zona nord del Parco alto Garda aveva lasciato ferite profonde non solo nell’entroterra, dove le devastazioni del patrimonio arboreo e boschivo furono ingenti, ma anche sulla costa. Alle porte di Maderno venne eroso parte del litorale in una zona verde creata con materiale di riporto, mentre a Gargnano crollò parte della copertura dell’ex Caserma Magnolini nell’ala situata a fianco della strada Gardesana. La 45 Bis, unica via di collegamento dei paesi rivieraschi, venne invece chiusa al traffico per una quindicina di ore a nord di Limone, il tempo necessario per sgomberare la carreggiata dagli alberi sradicati dal nubifragio. Danni ingenti anche alla copertura del Santuario di Montecastello di Tignale dove in questi giorni sono in corso i lavori di ripristino del tetto, come alla strada della Forra di Tremosine. Qui il traffico veicolare è ancora interdetto in entrambi i sensi di marcia fino a giovedì 28 febbraio per consentire il completamento dei lavori di messa in sicurezza, iniziati prima delle festività natalizie.

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1