CHIUDI
CHIUDI

13.05.2019

Salvati in mezzo al lago spazzato dalla tempesta

La Guardia costiera ha recuperato due turisti alla deriva sul  kayak
La Guardia costiera ha recuperato due turisti alla deriva sul kayak

Devono ringraziare la Guardia costiera i due turisti che ieri hanno rischiato la vita affrontando in kayak un Garda ancora alle prese con un maltempo tropicale. Sono stati letteralmente salvati nel mezzo della loro follia nel tratto di lago compreso tra Toscolano Maderno e Bogliaco. L’imprudenza, per usare un eufemismo, ha avuto un ruolo fondamentale, perchè i due hanno ignorato gli appelli alla prudenza lanciati nelle ore precedenti dalla protezione civile, che avvisavano dell’arrivo da Nord di forti raffiche di vento. L’allarme al nucleo mezzi navali della Guardia costiera di Salò è arrivato poco prima delle 10 dal numero 1530, attraverso il quale sono state segnalate due persone - un 45enne di Sirmione e un 40enne della provincia di Padova - che con i rispettivi kayak si trovavano in difficoltà al centro del lago. USCITI qualche ora prima per un’escursione domenicale in canoa, a seguito del peggioramento delle condizioni meteo non riuscivano più a controllare le imbarcazioni e a ritornare a riva. Fortunatamente in pochi minuti sono stati intercettati, recuperati a bordo della motovedetta e poi sbarcati nel porticciolo di Toscolano Maderno per i controlli sanitari di rito. Al netto della paura per la disavventura, i due canoisti, solo infreddoliti, ne sono usciti indenni. Altro allarme tra Limone e Tremosine dove l’imbarcazione dei Vigili del fuoco di Trento e Riva sono dovuti uscire poco prima di mezzogiorno di ieri con un gommone alla ricerca di due persone viste nuotare attorno a una barca scuffiata. Le ricerche non hanno dato esito: l’ipotesi è che i diportisti siano riusciti a raddrizzare l’imbarcazione e a tornare in porto.

L.SCAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1