CHIUDI
CHIUDI

18.05.2019

Tremosine, nelle urne la sfida sarà a tre

Battista GirardiDiego ArdigòStefano Morandi
Battista GirardiDiego ArdigòStefano Morandi

Riconferme, ritorni e novità. A Tremosine saranno tre gli sfidanti a caccia della fascia tricolore: il sindaco uscente Battista Girardi, l’ex primo cittadino Diego Ardigò e Stefano Morandi. GIRARDI. A caccia del secondo mandato consecutivo, Girardi, 66 anni, sarà alla guida di «Tremosine Futura», cercando di «consolidare il vero cambiamento in corso». Tra le linee guida del programma una variante generale al Pgt a partire dal secondo anno di mandato, e a Campione, considerato che a febbraio 2021 scade la convenzione urbanistica, garantire gli interventi di rinascita della frazione. Alla voce lavori pubblici, l’allargamento dei primi 500 metri della strada della Forra e della Pieve-Vesio. Oltre al risanamento dei centri storici delle frazioni, con incentivi per le attività, si punta a realizzare percorsi virtuosi per l’assegnazione in ambito agricolo della certificazione Deco. In ambito di valorizzazione territoriale, in cantiere la ciclabile di collegamento tra il lago d’Idro e il Garda e aree di sosta attrezzata lungo i percorsi naturalistici. ARDIGÒ. Punta alla rivincita Diego Ardigò, 61 anni, con la sua civica «Tremosine comune da amare» e un programma caratterizzato da tre direttrici principali: turismo, territorio, tradizioni. In ambito turistico creando una «marca» territoriale da comunicare incentivando beni culturali, paesaggistici e prodotti tipici di qualità. Prevista anche in questo caso la revisione sostanziale del Pgt, con obiettivo la riqualificazione dei centri storici e nuovi insediamenti, rafforzando il sistema delle imprese agricole. Particolare attenzione verrà quindi data al piano di sviluppo rurale. Capitolo lavori pubblici: oltre all’allargamento della strada della Forra e al completamento della Pregasio-Sermerio, ci sono la ciclabile da Campione a Limone e il progetto parchi avventura. Nel segmento ambientale, si prevedono impianti fotovoltaici per le malghe, la sistemazione idrogeologica di alcune aree e il miglioramento della raccolta differenziata. MORANDI. Servizi alla persona e progetto sagre sono invece le linee guida del «Comitato civico cittadini di Tremosine», guidato da Stefano Morandi, 45 anni, libero professionista. Particolare attenzione verrà riservata all’assistenza domiciliare degli anziani, implementata dalla creazione di un centro diurno aggregativo (oltre che sanitario) e dal potenziamento dei servizi offerti dalla casa albergo di Vesio. Turismo: tramite la collaborazione con la Pro Loco, si potranno «ripristinare eventi e atmosfere perdute». Viabilità della Forra, ciclabile Tremosine-Limone, sentieristica (potenziando il collegamento con Campione), viabilità secondaria e revisione del Pgt sono anche in questo caso tematiche primarie. Capitlo lavori pubblici: potenziamento rete fognaria, parcheggi pubblici nelle vicinanze dei centri storici e isole ecologiche. Da riproporre l’idea della funivia Campione-Pieve-Pregasio e un centro benessere unificato a Voltino per qualificare l’offerta turistica. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.SC.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1