CHIUDI
CHIUDI

08.12.2019

Turismo, le presenze sfondano i due milioni

La bici può essere un volano
La bici può essere un volano

Più di 350mila arrivi, nella pratica il numero effettivo di turisti presenti sul territorio, e oltre 2 milioni di presenze, i pernottamenti, il doppio di Desenzano e quasi come Limone e Sirmione messi insieme. Sono queste le previsioni dell’affluenza turistica per l’anno 2019 del comprensorio della Valtenesi, un’area vasta che si compone di sette Comuni (otto considerando anche Calvagese) ma in cui nei «magnifici quattro» (Manerba, San Felice, Moniga e Padenghe) si concentra più del 95% del totale delle presenze (Soiano, Polpenazze e Puegnago tutti insieme ne fanno meno di 100mila). Sono solo stime, appunto, così come sono ancora stime anche i dati sul 2018. La Provincia ad oggi non ha ancora reso noti i dati suddivisi Comune per Comune. IN TUTTO il Garda, comunque, tra 2017 e 2018 la crescita è del 2,5%, per il 2019 invece pare inevitabile il calo: non così drammatico come si prospettava inizialmente, ma comunque significativo . Si è parlato anche di questo l’altra sera all’agriturismo Pratello di Padenghe in occasione dell’incontro di fine anno di Tourist Coop Valtenesi, il consorzio che raggruppa una cinquantina di realtà ricettive di ogni tipo, ma soprattutto della nuova sfida del cicloturismo, che si concretizzerà a breve con una mappatura completa dei percorsi ciclabili valtenesini. «Un calo c’è stato, senza dubbio – conferma il presidente Paolo Manestrini – Senza picchi negativi però e diluito nel corso dell’intera stagione turistica. Chi ha lavorato bene, comunque, ha mantenuto i risultati dello scorso anno». Tra i motivi del calo, per la prima volta da anni, si ipotizza anche la ripresa di alcune aree come Turchia e Medio Oriente, e la crescita della Croazia. RIMBOCCARSI le maniche e ripartire. «Dobbiamo lavorare tutti insieme per dare un’identità vera al brand Valtenesi – continua Manestrini – perché è questo che ancora ci manca. Con il nuovo anno focalizzeremo le nostre attività di promozione sul cicloturismo legato a cantine e frantoi, spiagge, chiese e borghi». La nuova mappa dovrebbe essere pronta a breve. Il percorso principale attraverserà tutti e 7 i municipi della Valtenesi, per circa 50 chilometri, e a questo se ne aggiungeranno altri cinque (120 chilometri totali di percorsi ciclabili). Ma sulla mappa non ci saranno solo le strade: sarà un tour a tappe dove saranno segnalate le cantine, strutture ricettive e locali tipici, monumenti naturali, perfino i negozi e le officine per le biciclette. «Rinnoveremo anche le collaborazioni con altri enti di promozione – aggiunge ancora Manestrini – come il Consorzio Valtenesi e Garda Lombardia». Perché la Valtenesi conta, vale quasi un terzo del totale delle presenze turistiche del lago bresciano. In gran parte grazie ai «magnifici quattro»: 650mila presenze a Manerba, 635mila a San Felice, 595mila a Moniga, 225mila a Padenghe. •

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1