LONATO DEL GARDA

Un maxi scarico a lago nelle acque del Lido: «Quel tubo è fuorilegge»

I sommozzatori del Wwf davanti allo scarico: l’uscita della condotta si vede priva della griglia di contenimento
I sommozzatori del Wwf davanti allo scarico: l’uscita della condotta si vede priva della griglia di contenimento
I sommozzatori del Wwf davanti allo scarico: l’uscita della condotta si vede priva della griglia di contenimento
I sommozzatori del Wwf davanti allo scarico: l’uscita della condotta si vede priva della griglia di contenimento

Sulla carta è uno «scolmatore di emergenza», di quelli che dovrebbero scaricare nel lago solo in rari casi di «troppo pieno» per evitare sovraccarichi del collettore. Ma a quanto si vede, queste «emergenze» sono un po’ troppo frequenti oppure, più verosimilmente, la conduttura è malfunzionante e veicola scarichi irregolari. Lo dimostrano due circostanze. La griglia che dovrebbe intercettare materiali «solidi» come assorbenti, profilattici e altri oggetti che gente distratta butta nel water, è collassata e adagiata sul fondo davanti alla bocca del tubo. Ma peggio: su quell’area è sedimentato uno strato di almeno mezzo metro di rifiuti di origine fognaria e di detersivo compattato, in quantità tale da non essere l’effetto di sporadiche emergenze. Succede davanti al Lido di Lonato, nelle acque ad appena 300 metri dalla spiaggia e dal chiosco, a una profondità di 6 metri e mezzo. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Valentino Rodolfi

Suggerimenti