Un «viaggio» all’Inferno per gli studenti del Bagatta

La presentazione con l’assessore comunale Pietro Avanzi
La presentazione con l’assessore comunale Pietro Avanzi
La presentazione con l’assessore comunale Pietro Avanzi
La presentazione con l’assessore comunale Pietro Avanzi

«Un viaggio tra i gironi danteschi per i giovani, che coinvolge i giovani». Dal 2 all’11 dicembre il castello di Desenzano ospita la mostra multimediale «Il mio inferno. Dante profeta in patria», un viaggio multisensoriale con il contributo di Franco Nembrini, saggista e pedagogista, e di Gabriele Dell’Otto, illustratore che collabora con Marvel e Dc Comics. Insieme hanno pubblicato una nuova edizione illustrata della Divina Commedia per la Mondadori. «È un onore ospitare questo evento, reso possibile dall’impegno di don Gabriele Vrech e con il contributo del liceo Bagatta», ha detto alla pfresentazione l’assessore comunale alla cultura Pietro Avanzi. Interpretazione e immagini evocative sono il filo conduttore dell’itinerario della mostra che conduce i visitatori ai versi dell’Inferno di Dante (Purgatorio e Paradiso verranno trattati nei prossimi 2 anni) con un percorso multisensoriale. Venerdì prossimo alle 11 ci sarà il taglio del nastro mentre la mostra, realizzata anche col contributo della Fondazione Cariplo, aprirà al pubblico alle 14. Alle 20,30 in Duomo andrà in scena la serata-spettacolo «Il mio inferno. Amor, ch’a nullo amato amar perdona», con i giovani della compagnia teatrale Profumo di Cielo di Desenzano. Per visite prenotarsi sul sito www.danteprofetainpatria.it o via whatsapp al 3286398306. •. S.Av.