CHIUDI
CHIUDI

24.11.2020 Tags: Lonato del Garda

Via le vecchie travi dalla piazza

Le ormai vetuste travi, «ornamento» di piazza Giovanni XXIII
Le ormai vetuste travi, «ornamento» di piazza Giovanni XXIII

È iniziata ieri mattina da parte degli operai del Comune la rimozione delle travi in legno collocate attorno a piazza Giovanni XXIII nel quartiere Lonato 2. La rimozione era stata richiesta dai residenti perché brutte, antiestetiche e a rischio caduta perché ammalorate dal tempo. Per i residenti costituivano «un serio pericolo per le persone che numerose passeggiano sotto le arcate in legno e per i bimbi del quartiere che qui spesso ci giocano». Il grande complesso edilizio di Lonato 2 è datato, visto che venne realizzato alla fine degli anni ’70: quindi oltre 40 anni di vita anche per queste arcate in legno. L’ultimo gruppo di case venne riunito attorno a un grande ovale che divenne quindi piazza Giovanni XXIII, dove le travi in legno costituiscono, o meglio dovevano costituire, una sorta di abbellimento architettonico del percorso interno al complesso che comprende non solo abitazioni ma anche attività commerciali, un parrucchiere, un bar e una pizzeria. Quindi si può facilmente capire che è un’area molto frequentata anche perché oltre la strada ci si trova già nel campo sportivo comunale. «La situazione ci è stata segnalata da tempo - conferma l’assessore Christian Simonetti –: dopo il sopralluogo tecnico delle scorse settimane, sono state avviate le operazioni di rimozione delle travi. In primavera si valuterà se rimettere o meno delle nuove postazioni in legno lamellare. Voglio sottolineare che la manutenzione dell’intera area, oltre che della piazza anche del parco e della pista ciclopedonale che gira tutta intorno al popoloso quartiere di Lonato 2, viene svolta regolarmente dal Comune. Nessuna segnalazione dei cittadini, come dimostra questo intervento, viene pertanto trascurata». •

R.DAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1