Hinterland

Acqua non potabile a Bovezzo: l'allarme dura solo tre ore

Il municipio di Bovezzo
Il municipio di Bovezzo
Il municipio di Bovezzo
Il municipio di Bovezzo

È durata meno di tre ore l’emergenza contaminazione idrica scattata nel pomeriggio di giovedì 5 maggio a Bovezzo, Hinterland bresciano, in seguito alle analisi dell’Ats che avevano riscontrato concentrazioni di inquinanti chimici sopra la norma nella falda di alimentazione dell’acquedotto.

Il divieto di usare l’acqua dei rubinetti sancito da un’ordinanza del sindaco è stato revocato alle 19.30 sulla scorta delle controanalisi che hanno evidenziato il ritorno nei parametri della potabilità. Secondo una prima ricostruzione, è possibile che l'alta concentrazione di sostanze inquinanti sia collegata prima alla siccità e poi all'improvvisa ondata di maltempo tra mercoledì e giovedì, con piogge abbondanti che potrebbero aver prima smosso sedimenti e subito dopo diluirli fino a farli sparire.