CHIUDI
CHIUDI

04.05.2019

Marniga difende la scelta «Una decisione condivisa»

Il sindaco Giacomo Marniga
Il sindaco Giacomo Marniga

«Dopo oltre un anno di apnea, Borgosatollo torna a respirare». Il sindaco Giacomo Marniga tira dritto, convinto che «l’ordinanza di divieto di transito in via Serenissima, in vigore da giovedì, sia una misura doverosa per garantire la sicurezza e difendere i cittadini dallo smog. Si tratta peraltro di un provvedimento autorizzato dalla Provincia - sostiene Marniga - giunto al termine di un percorso iniziato nell’agosto 2018, quando ho fatto la mia prima richiesta, e che ha coinvolto a vario titolo Polizia di Stato, Prefettura, oltre ai sindaci dell’area interessata alla ricostruzione del ponte di Montirone. Tutti nel febbraio scorso avevano preso atto della difficoltà di Borgosatollo, assediato dal traffico veicolare da e per Brescia, e tutti avevano condiviso la limitazione del transito ai camion oltre i 35 quintali». Ma «il tema vero è la congestione del traffico in generale». L’ordinanza temporanea resterà in vigore fino a metà luglio «sperando che accelerino la ricostruzione del ponte - spiega Marniga -. Non avrei mai pensato di impedire il transito se non ci fosse un’alternativa valida: la corda molle, che passa a 50 metri, è in grado di distribuire il traffico veicolare su più assi, collegandosi alle tangenziali che portano a Brescia senza attraversare i centri abitati. Giovedì è stata una giornata molto impegnativa: tanti non sapevano del provvedimento, e i vigili sono stati impegnati soprattutto a spiegare agli automobilisti le possibili alternative. Ieri è andata meglio, ma ci vorranno almeno dieci giorni per tornare alla normalità. Teniamo monitorata la situazione ogni giorno. La prossima settimana riprenderà il confronto con gli Enti ed i Comuni limitrofi».

C.REB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1