Cooperativa vitivinicola «Pronti alla ripresa»

Il presidente Mauro Tognoli durante il periodo della vendemmia
Il presidente Mauro Tognoli durante il periodo della vendemmia

Ha compiuto settant’anni ma ha scoperto l’elisir di giovinezza. Vuole continuare il suo impegno per valorizzare la produzione dei vini da uva Cellatica doc e Igt Ronchi, «salvaguardia della tradizione e dei piccoli produttori, funzione sociale e solidale ma per risultati che mirano all’eccellenza». E nello stesso tempo intende muoversi per il recupero di vigneti abbandonati o poco produttivi, dando spazio e input ai giovani e al rilancio di una zona vocata, ai margini della Franciacorta. La Cooperativa vitivinicola Cellatica Gussago di via Caporalino, in occasione della presentazione dell’annata, ha ribadito la sua mission apprezzata, oltre che dai soci, dal presidente provinciale di Confagricoltura Giovanni Garbelli. «Pur trattandosi di nicchie- ha sottolineato- il loro valore resta grande e lo sforzo per sostenerle dovrebbe mantenersi costante, per un più generale investimento sulla promozione dei territori». Discorso di marketing territoriale che ha visto il sostegno dell’assessore regionale Fabio Rolfi e del sindaco Mauro Marini. Non sono momenti facili per nessuno però obiettivo del nuovo gruppo dirigente, di fronte al trend di erosione delle aree e delle quantità evidenziato nel bilancio annuale, è quello di guardare avanti verso una nuova immagine. «Siamo fiduciosi- ha affermato il presidente MauroTognoli- che alla ripresa economica la nostra realtà vitivinicola sarà pronta per programmare e ampliare il proprio raggio d’azione anche attraverso nuovi rapporti con la grande distribuzione». «Con risorse importanti, implementeremo il reparto produttivo- ha annunciato- con apparecchiature tecnologicamente avanzate, per monitorare la qualità del prodotto finale dimostrando in maniera dettagliata il progresso della filiera produttiva del Cellatica doc e dell’ Igt Ronchi di Brescia, puntando alla qualità. Grazie anche ai collaboratori e ai professionisti che hanno introdotto criteri innovativi, progettando anche ricerche a livello europeo, ci proponiamo di posizionarci fra i brand di rilievo della provincia». •.

Magda Biglia