Dopo il virus, i baby bulli «Coprifuoco» nei parchi

Per arginare il vandalismo scatta il coprifuoco in diciannove parchi del territorio di Castenedolo
Per arginare il vandalismo scatta il coprifuoco in diciannove parchi del territorio di Castenedolo
Per arginare il vandalismo scatta il coprifuoco in diciannove parchi del territorio di Castenedolo
Per arginare il vandalismo scatta il coprifuoco in diciannove parchi del territorio di Castenedolo

Dalla pandemia alle scorribande dei baby bulli sempra destino che i parchi pubblici di Castenedolo debbano restare chiusi. Nonostante la fine del lockdown, il coprifuoco nelle aree verdi resterà in vigore fino alle prime settimane d’autunno per evitare che gli spazi di relax restino ostaggio dei giovani turbolenti, per usare un eufemismo. L’Amministrazione comunale di Castenedolo, guidata dal sindaco Pierluigi Bianchini, ha varato una ordinanza per limitare l’accesso a 19 aree verdi. Un provvedimento scattato, come viene sottolineato nella premessa dell’atto firmata, in seguito alle ripetute segnalazioni ricevute dalle forze dell’ordine di episodi di vandalismo e schiamazzi che hanno come teatro i parchi. In più di un’occasione sono state prese di mira i giochi per bambini e le attrezzature installate per attività sportive. L’Ufficio tecnico comunale ha dovuto intervenire per opere di riparazione dell’arredo urbano, costi che ricadono sull’intera comunità. Al termine di una valutazione della situazione, la giunta ha deciso di far scattare il divieto di accesso ai parchi nelle ore notturne proprio per provare a contrastare questo fenomeno. La misura non intralcerà con le legittime aspirazioni di trascorrere una serata al fresco in compagnia delle famiglie o di chi all’alba pratica attività sportiva o jogging nelle aree green. Il coprifuoco sarà infatti in vigore dalle 23.30 alle 6 fino al 17 ottobre. Durante questa fascia oraria sarà solamente consentito transitare nei percorsi pedonali per attraversare le aree pubbliche senza però potersi soffermare al loro interno. I luoghi off-limits di notte sono il giardino pubblico di viale della Rimembranza, lo spazio verde di via Pisa e quello di via Giosuè Carducci. L’ordinanza riguara anche il parco in via Salvo D’Acquisto, quello in via Alcide De Gasperi e di via Aldo Moro. Il provvedimento è esteso al giardino pubblico di via Giovanni Falcone a quello di via Dalla Chiesa e di via Macina. E ancora al parco di via Cristoforo Colombo e all’area tra via Padre Marcolini e via Monte Pasubio. Nell’elenco figurano le enclave di relax in piazza Paolo VI e in via Risorgimento, il verde attorno al Centro sportivo comunale di via Olivari. Coprifuoco infine anche nel giradini in via Dei Santi, in via Cascina Sobiolo, via Patrioti, via Olivelli e via Cavagnin.•.

Valerio Morabito

Suggerimenti