CHIUDI
CHIUDI

10.04.2019

Due tamponamenti e la A4 va in tilt

La coda è stata di 10 chilometriIl materiale finito sull’asfalto dopo il ribaltamento
La coda è stata di 10 chilometriIl materiale finito sull’asfalto dopo il ribaltamento

Giornata di passione per chi ieri si è trovato a viaggiare lungo l’autostrada A4. Due incidenti, a tre ore di distanza l’uno dall’altro, hanno manato in tilt la circolazione. Il primo tamponamento è avvenuto poco prima delle 7 nel tratto tra Sirmione e Peschiera in direzione di Verona. Due mezzi pesanti si sono scontrati tra loro e, complice la pioggia e la presenza di un cantiere, il traffico si è bloccato. Nessuna conseguenza per i due autotrasportatori, solo qualche lieve ferita medicata sul posto, i danni peggiori li hanno avuti i due mezzi pesanti e soprattutto gli automobilisti che sono rimasti incolonnati per molto tempo. l peggio doveva però ancora arrivare. Intorno alle 10 un nuovo incidente con protagonisti due tir che si sono agganciati nel tratto tra i caselli di Brescia est e Brescia centro in direzione di Milano. La dinamica, i rilievi sono stati eseguiti dalla Stradale, racconta di uno dei mezzi che all’improvviso, forse per lo scoppio di uno pneumatico, ha sbandato urtando l’altro camion. I due tir hanno poi finito la corsa contro il guardrail e uno si è addirittura ribaltato perdendo gran parte del carico sulla strada. Sull’asfalto sono così finiti rotoli di carta e perlinati. Coinvolta anche una autovettura colpita da una parte del carico. Per fortuna non si sono registrati feriti. La circolazione si è bloccata immediatamente i. Le coda si è formata in fretta arrivando a toccare i 10 chilometri. L’autostrada è stata chiusa tra i caselli di Desenzano e Brescia est e la circolazione si è riversata sulla viabilità secondaria ingolfando di fatto tutta la rete viaria in entrata verso Brescia. Ore di passione per chi in quel momento si è trovato a dovere viaggiare tra nel tratto bresciano dell’A4. I disagi si sono risolti soltanto nel pomeriggio quando lentamente si è tornati alla normalità. •

PA.CI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1