VALCAMONICA

Valanga in quota
è morto il 20enne
Era in motoslitta

TRAVOLTO 20ENNE IN MOTOSLITTA

Non è sopravvissuto il ragazzo di 20 anni, residente in provincia di Como, travolto oggi pomeriggio da una valanga nel comune di Monno, in alta Valcamonica, a circa 2300 metri di quota. G.M., che era di Stazzona, si trovava con un gruppo di persone in motoslitta quando si è verificato il distacco della slavina. Subito sul posto gli elicotteri dell'Areu (Azienda regionale emergenza urgenza), che a rotazione hanno trasportato i soccorritori della V Delegazione bresciana del Cnsas - Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico - e del Sagf, Soccorso alpino Guardia di finanza: decine e decine di soccorritori. Il giovane è stato estratto dalla neve e trasportato in gravi condizioni all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove il suo cuore ha cessato di battere. 
Cliccando qui in FOTOGALLERY le varie sequenze dei soccorsi
La valanga si è staccata in zona Passo del Mortirolo. Il ragazzo è stato estratto dalla neve con l'aiuto dei cani, a quanto sembra in stato di incoscienza, ed è stato trasportato in codice rosso con l’elisoccorso a Bergamo. Per ore i soccorritori hanno cercato eventuali altre persone travolte dalla slavina: il timore è che si trovassero nell'area altri giovani in motoslitta. Alle 18.30 circa le operazioni si sono concluse.
La slavina di grandi dimensioni sopra Monno si è staccata poco dopo le 15, in zona Malga Boschetto. Ampio dispiegamento di forze anche da parte dei vigili del fuoco di Edolo e Darfo: tre gli operatori Saf neve, una motoslitta da Sondrio, un elicottero "drago". Ma i soccorritori del Cnsas, i militari del Sagf e le unità cinofile sono arrivati in quota con i due velivoli dell’elisoccorso sanitario.
Il video del recupero dei Saf Neve (Speleo Alpino Fluviale) dal comando di Brescia con elicottero dei Vigili del Fuoco.
Le immagini del filmato al punto di raccolta 
Oggi il livello di allerta valanghe sull'arco alpino era 4 su 5 ("grave").
Ieri la valanga senza vittime di Campolaro di Bienno