CHIUDI
CHIUDI

20.11.2020

I testimoni sono troppi slitta la prima udienza

Rinviato al 3 dicembre il processo a carico di Gianbattista Groli, l'ex sindaco di Castenedolo (oggi siede in Consiglio comunale per la lista Castenedolo Democratica) rinviato a giudizio giusto un anno fa per falso, abuso d'ufficio e peculato. Secondo l'accusa tra il 2012 e il 2105 avrebbe celebrato diversi matrimoni civili in ristoranti (e altre strutture) del Bresciano registrandoli però come se si fossero tenuti a Castenedolo e non in un altro paese. Per gli inquirenti inoltre non avrebbe versato le offerte degli sposi nelle casse comunali. Accusa respinta dall'ex primo cittadino che ha sempre sostenuto di avere utilizzato il denaro per il paese di cui era sindaco e che tutti i movimenti economici erano documentati. Ieri la prima udienza del dibattimento è stata rinviata perché la prima sezione penale del tribunale di Brescia, ha infatti chiesto alla pubblica accusa di «sfrondare» i tanti testimoni, oltre un centinaio, chiamati a deporre sulla vicenda. •

P.CITT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1