Pedala in piena notte con la droga in tasca Pusher in manette

Il denaro  e la droga sequestrata
Il denaro e la droga sequestrata

I carabinieri, impegnati lunedì sera in un normale controllo sulla strada, hanno deciso di fermarlo e identificarlo perché nel cuore della notte se ne andava a spasso in bicicletta lungo via Santuario, a Castelmella, nonostante i divieti e le limitazioni negli spostamenti imposti dalle regole per contenere la diffusione della pandemia. Alla vista dei militari il ciclista notturno è diventato molto nervoso insospettendo chi lo aveva appena fermato Quando i carabinieri hanno deciso di perquisirlo dalle sue tasche sono saltate fuori una trentina di buste di cocaina. Con sé l’uomo, un marocchino di 40 anni, aveva poco più di 22 grammi di polvere bianca che l’hanno fatto finire nei guai. La perquisizione si è quindi spostata presso l’abitazione del nordafricano e lì i carabinieri hanno trovato 70 euro in contanti suddivisi in banconote di diverso taglio. Per gli investigatori si tratterebbe di denaro «guadagnato» con la sua attività di spaccio. Il quarantenne marocchino è così stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Dopo avere trascorso le ultime ore della notte ai domiciliari, l’uomo è comparso davanti al giudice per la convalida. Il magistrato ha confermato l’arresto e al termine dell’udienza ha disposto nei confronti del magrebino la misura dell’obbligo di firma (tre volte la settimana) in attesa del processo.•.