CHIUDI
CHIUDI

08.06.2019

Morta in casa dell’ex: giallo a Virle Treponti

Indagano i carabinieri
Indagano i carabinieri

Sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso di una donna di 43 anni trovata morta lunedì mattina in una abitazione di Virle dove aveva trascorso la notte con l’ex fidanzato. Così ha deciso il sostituto procuratore Caty Bressanelli che prima di dare il nulla osta per la sepoltura, il funerale si è svolto giovedì, ha voluto fare una serie di accertamenti sul cadavere della donna, madre di due figlie. Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia di Brescia «Non si esclude nulla - spiegano gli inquirenti - La giovane età della vittima ci impone di fare valutazioni su quello che può avere provocato il decesso della donna». La 42enne, alle spalle e nel presente qualche problema di fragilità, sul corpo non avrebbe avuto tracce evidenti di violenza né ci sarebbero segni di un recente utilizzo di sostanze stupefacenti. «Non c’è nessun fascicolo aperto in procura, né indagati - fanno sapere gli inquirenti - Tutte le ipotesi restano aperte». Nel frattempo giovedì nella parrocchia di San Giovanni Battista di Rezzato si sono celebrati i funerali. Tante le persone che hanno voluto dare l’ultimo saluto alla 43enne a cui le due figlie hanno voluto leggere una lettera indirizzata alla madre. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1