CHIUDI
CHIUDI

28.06.2020 Tags: Palazzolo sull'Oglio

Bambini e ragazzi liberi, è scoppiata l’estate

Centri estivi per bambini e ragazzi: a Palazzolo ben dodici proposte
Centri estivi per bambini e ragazzi: a Palazzolo ben dodici proposte

Impegno a tutto campo, nel vero senso della parola, per i bambini di Palazzolo: penalizzati dal lockdown con le scuole chiuse e nessuna possibilità di giocare con gli amici per mesi, adesso potranno scegliere tra ben 12 proposte di centri estivi con attività ricreative, ludiche e sportive. L’Amministrazione di Palazzolo ha coordinato l’organizzazione di Centri Estivi 2020 per bambini e ragazzi, dai 3 ai 17 anni, valorizzando tutte le proposte di oratori, associazioni culturali e sportive cittadine, proponendo alle famiglie diverse opzioni per il ritorno dei figli alla socialità per tutti i gusti. IL SITO del Comune ha pubblicato l’elenco delle proposte, indicando con le fasce di età, il responsabile del progetto, il telefono e la localizzazione. Forse per la prima volta nella storia di Palazzolo l’estate ha offerto una tale varietà per l’estate in città, con scelte che al classico Grest, affiancano teatro, skateboard, nuoto, tennis, calcio e canoa. La serie di proposte, alcune già iniziate, altre al via, ha a disposizione un budget di 140mila euro di contributi alle famiglie erogati sulla base della ricevuta per la frequenza del corso. Il contributo settimanale per ogni famiglia varia dal 50% (fino ad un massimo di 80 euro) per corsi part time (mattutini o pomeridiani), al 60% (fino ad un massimo di 180 euro), per corsi full time, organizzati nel rispetto della normativa Il contributo consente ad ogni famiglia, con reddito Isee fino a 30 mila euro, di scegliere senza dipendere troppo dal costo. «Come Comune abbiamo messo a disposizione circa 140 mila euro - ha dichiarato Gianmarco Cossandi, vicesindaco e assessore all’istruzione - per sostenere le famiglie nell’iscrizione ai centri estivi, ritenendo una priorità dare un servizio importante per famiglie, bambini e ragazzi, per consentire in un ambiente, il più possibile protetto e regolamentato, di recuperare la socialità fortemente penalizzata dal lockdown e dalla chiusura delle scuole. Ringrazio tutte le realtà del territorio che si sono attivate per proporre attività estive a supporto delle famiglie». Sul sito il comune ha messo on line il modulo per la richiesta del contributo, da presentare entro il 31 luglio. •

Giancarlo Chiari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1