CHIUDI
CHIUDI

09.04.2020

Buoni alimentari con la «prepagata»

Un fermo immagine del Consiglio comunale in videoconferenza
Un fermo immagine del Consiglio comunale in videoconferenza

L’amministrazione comunale di Erbusco conferma di avere una marcia in più sul fronte della tecnologia. Da più di un anno utilizza la fibra, (installata nel 2018, con un finanziamento regionale di oltre mezzo milione di euro), per l’home working dei dipendenti e le riunioni di commissioni e Consiglio, comunale. E proprio grazie alla tecnologia lo stesso Comsiglio, nonostante il decreto sul distanziamento sociale che impedisce le riunioni, ha potuto decidere in tempi veloci come erogare i 46 mila euro distribuiti dal governo per gli acquisti di alimentari e beni di prima necessità per le famiglie disagiate. L’AMMINISTRAZIONE, censito chi ne avrebbe diritto, si è accordata con gli esercizi commerciali del paese (dove è iniziata la distribuzione delle 1600 mascherine antivirus), per fornire una carta prepagata, su cui sarà caricato il contributo pari all’entità del buono spesa per alimentari e beni di prima necessità. «Abbiamo scelto la carta Soldo - ha spiegato il sindaco Ilario Cavalleri - dotata di un chip che offre tutte le garanzie di una carta di credito, in caso di furto, smarrimento o clonazione. La prepagata consentirà alle circa 150 famiglie che ne hanno diritto di spendere nei negozi del paese il contributo, fino ad un massimo di 600 euro. La carta, sarà precaricata con il contributo prestabilito per ogni famiglia: la società Soldo registrerà ogni spesa fino all’esaurimento della disponibilità, certificando ogni operazione e impedendo acquisti diversi da quelli previsti». Il Comune ha distribuito negli esercizi e nelle farmacie il modulo, pubblicato anche sul sito internet, con i criteri richiesti per ottenere la carta, oltre alle regole per utilizzare il contributo. «Abbiamo optato per la carta prepagata- ha spiegato Cavalleri - per garantire la massima trasparenza e correttezza. Potrà essere utilizzata esclusivamente negli esercizi commerciali del territorio, sfruttando l’infrastruttura messa a disposizione di Soldo ai Comuni a costo zero. Sul sito istituzionale del municipio di Erbusco c’è la richiesta da compilare via Internet; per chi non ha computer, negli stessi esercizi è in distribuzione il modulo con le informazioni». Da oggi i moduli sono disponibili nei seguenti negozi: pasticceria panetteria Magri, piazza Chiesa; forneria alimentare Andreoli, viale Vittoria; macelleria Roberto, via Verdi. Nella frazione di Villa Pedergnano: forneria Bini, via Crocefisso. Nella frazione Zocco: alimentari Corioni, largo Maggi. •

G.C.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1