Questa pagina viene erogata tramite sistemi di Google. Utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
martedì, 25 giugno 2019
Provocazioni elettroniche. Torna il sindaco no gender | Chiari

Provocazioni
elettroniche. Torna
il sindaco no gender

Il nuovo annuncio provocatorio della giunta di Prevalle

Probabilmente Amilcare Ziglioli, sindaco leghista di Prevalle, non vedeva l’ora di cavalcare le affermazioni a tema familiare del vicepremier Salvini. E così, ancora una volta ha utilizzato in modo diciamo così «politico» uno spazio informativo pubblico come il cartellone elettronico davanti al Comune. «È finita la pacchia! Tornano all’anagrafe mamma e papà!» è l’annuncio finito stavolta in primo piano. La nuova puntata della politica no gender di Ziglioli ha ovviamente lasciato il segno, e causato la reazione di «Orlando», il comitato territoriale bresciano di Arcigay. Due anni fa il sindaco aveva utilizzato il tabellone pubblico per sottolineare il no della sua giunta a qualsiasi idea alternativa di famiglia; poi l’ente locale ha aperto nei propri uffici uno sportello no gender. «Ziglioli evidentemente non ha niente di meglio da fare che dedicarsi alla caccia alle streghe - commenta Luca Trentini di Orlando -, alimentando un’ossessione tutta sua che probabilmente è motivata da una radicata omofobia. La cosa più grave è che utilizza uno strumento ufficiale del Comune per la sua propaganda». •