Detective-gourmet a tavola per una cena con delitto

Lo chef Alessandro Cappotto
Lo chef Alessandro Cappotto

Un’accattivante serata all’insegna del mistero, delle atmosfere del giallo e dei piatti creativi. E' la proposta della cena con delitto, che sublimerà il divertimento e la suspence con la seduzione della cucina dello chef Alessandro Cappotto. L’appuntamento è fissato nella splendida cornice di Villa Calini a Coccaglio, dove giovedì sera alle 20.30 andrà in scena «Il quadro di Heinz», una performance degli artisti della compagnia «Gli Amici di Ale» che coinvolgeranno i commensali - ogni tavolo rappresenta una squadra investigativa, in competizione con le altre -, chiamati a risolvere un giallo attraverso suggerimenti divertenti, utili, ma anche ingannevoli. Una sorta di gioco coinvolgente che stimolerà il detective nascosto in ognuno di noi. Gli «atti» seguono gli stacchi del menu, fino ad arrivare alla conclusione in cui tutto viene svelato. La cena con delitto sarà accompagnata dai piatti ricercati - ma soprattutto «a tema» - dello chef Cappotto: dal mistero del croccante e del morbido di pesce alle mezzelune che si tingono di rosso, dal fendente perfetto alla scoperta del barattolo. L’evento ha una durata di circa 3 ore. Il ticket di ingresso costa 60 euro a persona. Per partecipare alla cena con delitto è naturalmente obbligatoria la prenotazione, che va formalizzata chiamando il numero 030 7243574. È anche possibile iscriversi on line navigando sul portale https://villa-calini.webflow.io/contatti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Suggerimenti