CHIUDI
CHIUDI

16.05.2019

Garza eletto alla guida della Rsa

Rsa Serlini di Ospitaletto: un nuovo consiglio di amministrazione
Rsa Serlini di Ospitaletto: un nuovo consiglio di amministrazione

La Rsa Serlini di Ospitaletto ha un nuovo consiglio di amministrazione, composto da sei membri. Tre i componenti nominati dal sindaco Giovanni Battista Sarnico, individuati con competenze in materia di gestione risorse umane, economico-finanziaria, sociosanitaria: il presidente dell’organo, individuato in Gian Battista Garza, classe 1957, una lunga carriera nell’industria, nel sindacato e nell’amministrazione locale, già direttore dell’Area risorse umane della Lonati e tuttora componente del direttivo del settore metalmeccanici di Aib; Francesca Ferraresi, classe 1970, responsabile fiscale di un’associazione di categoria; Germano Bettoncelli, classe 1953, medico con diversi incarichi in ambito scientifico e di gestione dei temi inerenti alla salute pubblica. A completare la compagine, il parroco don Renato Musatti, la rappresentante dell’Associazione pensionati e anziani Gabriella Stefanini e il rappresentante dell’Associazione volontariato Ospitaletto Oliviero Tedoldi. Ambizioso il compito del nuovo Consiglio di amministrazione. Il Consiglio comunale di Ospitaletto, infatti, ha approvato il 7 marzo scorso un innovativo progetto di riordino dei servizi alla popolazione anziana che prevede, a fronte delle necessità rilevate di servizi innovativi e integrati per andare incontro alle esigenze di una popolazione che sta invecchiando sempre di più, l'implementazione di un vero e proprio polo di eccellenza da costituire nella Rsa Serlini, valorizzandone le potenzialità. Con la costituzione del nuovo Consiglio, che resterà in carica per 5 anni, si cercherà di avviare, fra Comune, Fondazione e realtà del territorio, un percorso finalizzato a fornire risposte sempre più in linea con le accresciute necessità degli anziani e delle loro famiglie. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1