CHIUDI
CHIUDI

20.09.2020

Graffiti, il caso è chiuso Sul cimitero torna la pace

Il cimitero di Cellatica: cancellate le scritte a bomboletta spray
Il cimitero di Cellatica: cancellate le scritte a bomboletta spray

Cellatica ha detto basta, ed è stata una voce unica che ha accomunato Amministrazione e comunità. Basta atti vandalici, basta mancanza di rispetto a luoghi deputati ad accogliere la memoria e gli affetti di tutti i cittadini. Se la prima scritta vergata sul muro di cinta del cimitero due settimane fa aveva fatto storcere il naso a più di un cittadino, la seconda, realizzata la passata settimana con intenti chiaramente polemici, ha letteralmente infastidito la comunità, e così il primo cittadino ha deciso di accelerare l’iter per la rimozione degli scarabocchi. Se il primo passo è stato procedere con una copertura temporanea delle due parti di muro per rispetto alla sacralità del luogo, appena le imprese di pulizia non sono più state assorbite nelle attività di sanificazione degli ambienti per la ripartenza delle attività scolastiche, il Comune ha disposto la cancellazione dei graffiti. La comunità ha apprezzato la tempestività dell’intervento e conta che simili oltraggi alle memoria e alla sensibilità per i defunti non si ripetano. •

Mario Leombruno
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1