CHIUDI
CHIUDI

20.09.2020 Tags: Chiari

Il «cantiere diffuso» ha acceso i motori

Maurizio Libretti, vicesindaco
Maurizio Libretti, vicesindaco

Un maxi cantiere diffuso per la città di Chiari è iniziato in questi giorni. L’Amministrazione comunale ha messo infatti mano a buona parte dei circa 500 mila euro di fondi governativi arrivati con l’emergenza Covid, mettendo sotto i ferri diverse strade del centro e della periferia. Il primo intervento ha visto interessata via Papa Giovanni XXIII e prevede la realizzazione della pista ciclo-pedonale. Il vice sindaco Maurizio Libretti spiega: «Stiamo realizzando una pista a doppio senso per garantire la massima sicurezza a ciclisti e pedoni. Il tutto con fonti dello Stato per 90 mila euro. L’opera fa parte di un percorso ciclabile più ampio che collegherà la rotonda di fronte alla tenenza della Guardia di finanza a via Pedersoli (alla altezza della santella). Questo secondo stralcio, per 140 mila euro, è già interamente finanziato con fondi regionali per l’emergenza Covid». La lista della spesa viabilistica si aggiorna con altri 50 mila euro concessi dalla Regione per il rifacimento della centralissima via Matteotti. In via Giovanni XXIII il cantiere è già inoltrato mentre sugli altri fronti i lavori dovranno iniziare entro il 31 ottobre. I fondi Covid regionali hanno consentito anche l’adeguamento antisismico della scuola dell’infanzia Pedersoli (è stato appena concluso l’efficientamento energetico) e il rifacimento della pavimentazione interna per la maggior parte della aule in linoleum (90 mila euro). Chiari avrà una delle poche scuole dell’infanzia completamente antisismica della nostra provincia (garantisce Libretti). Sempre con fondi regionali erogati per gli effetti della pandemia, (130 mila euro) partiranno i lavori per l’illuminazione a led dei campi del centro sportivo. •

Massimiliano Magli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1