CHIUDI
CHIUDI

28.03.2020 Tags: Palazzolo sull'Oglio

Il sogno delle Olimpiadi si prepara «a secco»

Mathilde Rosa, vincitrice della Coppa del mondo: cresciuta sull’OglioVeronica Yoko Plebani: punta ai giochi Paralimpici nel 2021
Mathilde Rosa, vincitrice della Coppa del mondo: cresciuta sull’OglioVeronica Yoko Plebani: punta ai giochi Paralimpici nel 2021

Giancarlo Chiari A Palazzolo, nel cantiere della Rosta sul fiume Oglio nel quartiere di Mura, si sono fermati anche i lavori di completamento del Club dei canoisti Kccp, un gioiello studiato per consentire anche ai disabili di praticare lo sport ai massimi livelli. Nell’emergenza sanitaria, la sede è deserta e i canoisti si sono adeguati, adottando metodi innovativi di allenamento da casa. QUATTRO CAMPIONI del Kccp avrebbero potuto partecipare alle Olimpiadi e ai giochi Paralimpici di Tokio, ora rinviate al 2021, ma non rinunciano al sogno. Mathilde Rosa, canoista palazzolese cresciuta nel Kccp, sotto la direzione di Renato Teroni, campione italiano di canoa, racconta: «Mi ero trasferita al Cus Pavia per frequentare l’università senza lasciare la canoa: il contagio mi obbliga come tutti a restare a casa, ma non rinuncio al progetto Tokio. Continuo ad allenarmi e nel frattempo studio per finire l’università e laurearmi prima di luglio. Sono comunque felice di avere conquistato in Cina i punti necessari per conquistare la Coppa del Mondo del K1. Con i colori del Cus Pavia ma il Kccp resta nel mio cuore». «Quella gara - ha dichiarato Teroni - è la prova del suo carattere. Sia lei che Marta Benedetti e Paolo Razzauti avrebbero conquistato il pass per andare ai mondiali assoluti di discesa negli Usa, e da qui forse alle Olimpiadi. Le canoe sono già partite ma torneranno asciutte perché la gara è rinviata». RINVIATE anche le Olimpiadi, ma l’obbiettivo resta. E non solo per Mathilde. ma anc he Veronica Yoko Plebani, atleta palazzolese che punta ai giochi Paralimpici. Veronica, ora in Sicilia di ritorno dagli Emirati Arabi dove c’era la prova di triathlon per avere il pass, quasi scontato, per le Paralimpiadi. Anche per lei si tratta solo di un rinvio che le permette di perfezionare la preparazione in Sicilia: «Tutti ragazzi del Kccp si stanno preparando a casa seguendo le indicazioni via internet della federazione. Le canoiste e i canoisti che, come Mathilde, hanno il simulatore in casa, continuano la preparazione con ginnastica e pesi. A tutti, anche ai nostri supporter ripeto: state tutti a casa, lavoriamo bene anche così». •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1